D16: prototipando un piccolo grande progetto

Qui al Fablab prestiamo sempre molta attenzione alle idee, ai progetti e alla creatività degli studenti. Così, quando dallo IED Milano sono arrivati gli studenti Louis Aymonod, Sara Brunazzo, Marco Quattrocchi con il loro progetto, siamo stati entusiasti di lavorare alla sua prototipazione.
Di cosa si tratta? Il briefing era il seguente: pensare e progettare un oggetto per la Braun che potesse diventare un’icona del design, avendo come target di riferimento la “design victim”, un utente attento all’estetica, alla qualità e allo status symbol che un oggetto può conferire. L’oggetto che è nato è stato chiamato D16 ed è un’aspirabriciole.

La stampa

Tenendo presente che “il buon design è semplicità”, il prototipo finale si è rivelato minimale ed ergonomico, e l’abbiamo poi stampato grazie alla stampante xfab di Shapemode, che dà delle finiture estremamente precise. Per questo tipo di stampa abbiamo usato i materiali Flexa 693, composto da fotopolimeri che simulano la gomma con vari livelli di durezza, allungamento e resistenza all’usura e Invicta 915 and che invece è una resina che dà dei risultati simili all’abs.
Alla fine, D16 è stato il progetto più importante dell’anno e ha ottenuto gli ottimi riconoscimenti: non da ultimo la prospettiva di una possibile concretizzazione futura.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *